9 dicembre:cena delle Alpi – GANDINO

Ultimo appuntamento con la Cucina delle Alpi

La ricchezza di Gandino, nata dalla lavorazione della lana, ha continuato a essere basata sul tessile, ma accanto alla realtà industriale è sempre esistita quella dei pascoli e degli alpeggi. La cultura del mais ha consentito il recupere dell’antico “spinato di Gandino”, modello e stimolo per la riscoperta e valorizzazione di altre varietà di mais antiche della bergamasca, indicando originali utilizzi per preparazioni e prodotti.

 

Ecco il menù:

– Spinette di Mais Spinato di Gandino con fantasia di antipasti (antipasto Michelina, pancetta e salame, zucchine in carpione, ricotta al tartufo nero, verza padellata)

– Gnocchi in colla al burro e salvia

– Polenta di Mais Spinato di Gandino con stufato lardellato e patate di Gandino

– Fantasia di Dolci di Mais Spinato di Gandino e Gelato Melgotto

– Birra Scarlatta e Blond al Mais Spinato di Gandino / Valcaleppio

Acqua e caffè 30

 

Ciascun incontro è articolato in due momenti:

ore 18.00: presentazione degli ospiti, delle produzioni e delle attività del territorio;

ore 20.00: cena a base dei prodotti agroalimentari dell’area coinvolta, illustrati ai commensali dal cuoco regionale.

Organizzato da Centro Studi Valle Imagna in collaborazione con il Festival del pastoralismo Bergamo

Info e prenotazioni: 366.546.2000 – info@caberizzi.it

 

Your browser is out of date. It has security vulnerabilities and may not display all features on this site and other sites.

Please update your browser using one of modern browsers (Google Chrome, Opera, Firefox, IE 10).

X